il premio
cos'è
perché
 
le edizioni
riconoscimenti alla memoria
albo degli insigniti
comunicati stampa
newsletter
contatti
le edizioni
29 Settembre 2001
Guerrino De Luca
Manager
 

 
Fotogallery
Rassegna stampa
 
MOTIVAZIONE: Guerrino De Luca, dopo avere lavorato come progettista alla Olivetti di Ivrea e come manager alla Apple a Parigi, è attualmente Presidente e Amministratore Delegato della LOGITECH INTERNATIONAL, leader mondiale delle interfacce uomo-computer: una vera azienda globale, con tre sedi principali di progetto, in California, in Svizzera, a Taiwan, e stabilimento di produzione nella Cina popolare. Questo curriculum ci rivela di per sé un uomo di grande successo, ma non giustificherebbe da solo un premio come "Il Frentano d'Oro". A Guerrino De Luca piacevano la matematica e il latino, quando frequentava il Liceo Tasso di Roma. E in queste due passioni è una delle chiavi di lettura della sua vita professionale. La passione per la tecnologia, intesa come una logica dell'emancipazione, gli fece preferire la progettazione alla ricerca scientifica, la costruzione di modelli operativi piuttosto che teorici. Fu probabilmente lo spirito pragmatico dei latini a piegare verso la realtà le astrazioni della matematica. E così egli lasciò l'Università di Roma per la fabbrica di Ivrea. Fu un cambiamento d'ambiente importante. Ma non era il primo; ne fu l'ultimo. Molto prima, quando aveva solo cinque anni, aveva lasciato Lanciano per Roma, dove suo padre si era trasferito per lavoro. Poi lasciò l'Italia per la Francia, trasferendovisi con sua moglie e le sue due figlie. E con loro lasciò anche la Francia per la Califomia. Questa disponibilità al cambiamento è la seconda chiave di lettura della vita di Guerrino De Luca. Lui la chiama "superficialità"; Italo Calvino la definirebbe leggerezza. E' la disposizione a progettare il futuro, per sé e per gli altri, a sognare con i piedi sulla terra, a costruire la libertà. Chi vuole progettare il futuro deve avere la leggerezza di cercarlo, deve saper cogliere la dimensione letteraria che è sempre presente nella vita di chi non vuole lasciarsi vivere. È quel che ha fatto Guerrino De Luca. E per questo merita il premio che oggi Lanciano gli offre.
 
CURRICULUM: Nato a Lanciano nel 1952 vive a San Francisco (California) dal 1994
Laureato in Ingegneria con 110 e lode parla inglese, francese e tedesco.
Da studente è sempre stato appassionato di matematica e latino; della tecnologia ha sempre privilegiato gli aspetti logici, l'innovazione e gli stimoli intellettuali.
Dal 1977 ha lavorato alla Olivetti di Ivrea, allora in pieno sviluppo nella trasformazione da meccanica ad elettronica e poi ad informatica. È rimasto ad Ivrea per 11 anni fino al 1988. Prima Ingegnere, poi manager di ingegneri.
Ha progettato minicomputer, reti di comunicazione dati, centraline telefoniche voce/dati, reti locali.
I primi incarichi di management nel 1981 (progetto sistemi), nel 1984 (progetto di architetture di comunicazione.) e poi il passaggio a funzioni integrate, di sviluppo prodotti e di marketing, sempre nei sistemi, nei minicomputer e nelle reti di comunicazione.
Nel 1989 approdò alla Apple Computer, prima in Italia per un anno e poi in Francia nella sede europea di Parigi ove rimane per cinque anni come Vicepresidente marketing Apple Europa con la responsabilità delle politiche di prodotto e distribuzione in Europa della azienda californiana.
Dopo diversi incontri con Bill Gates riuscì a convincere Microsoft a sviluppare più programmi per il Macintosh in Europa che consentì di lanciare in Europa il primo computer a meno di 1.000 dollari; venne creata la prima piattaforma multimediale e i primi CD ROM.In cinque anni in Europa, il fatturato e i profitti di Apple si moltiplicarono per tre.
Nel 1994 si è trasferito in California nominato Presidente delia Claris Corporation, la filiale software di Apple.
Con Claris ha fatto la sua prima esperienza di general management, occupandosi di ricerca e sviluppo, vendita, marketing, finanza, operazioni e amministrazione. Negli anni dal 1995 al 1997, Claris è cresciuta diventando un elemento importante dei profitti di Apple Computer.
Dall'inizio del 1998 ad oggi è Amministratore Delegato e Direttore Generale (in inglese President and CEO) della Logitech Intemational, leader mondiale delle interfacce uomo-computer: mouse, tastiere, videocamere per PC, speaker multimediali, periferiche di gioco, cuffie, microfoni
insomma tutto quello che connette i sensi (la vista, il tatto, l'udito) con l'informazione digitale e l'internet.
Logitech è una azienda svizzera, quotata in borsa a Zurigo (SWX) e New York (Nasdaq) con sede centrale operativa in California e centri di ricerca e sviluppo in Svizzera, Taiwan e California. Impiega 3500 persone e il suo centro di produzione è nella Repubblica Popolare Cinese e management americano, francese, tedesco, svizzero, cinese, italiano e indiano.
La rivista di business della Svizzera francese "BILAN" lo ha nominato manager dell'anno nel 2000.
 
EDIZIONE 2001: alla cerimonia è intervenuto come relatore dagli Stati Uniti l’ing. Enzo Torresi “Venture Capitalist”, fondatore delle più prestigiose aziende americane di informatica.
 
Link d'interesse:
http://www.logitech.com