il premio
cos'è
perché
 
le edizioni
riconoscimenti alla memoria
albo degli insigniti
comunicati stampa
newsletter
contatti
le edizioni
28 Settembre 2013
Alberta Campitelli
Studiosa di Storia dei Giardini e del
 

 
Fotogallery
Rassegna stampa
 
MOTIVAZIONE: 
 
Alberta Campitelli è una studiosa di Storia dei Giardini e del "Paesaggio Disegnato" come recita il titolo inglese della rivista internazionale del cui Comitato Editoriale fa parte.
Ciò che rende unica l'Italia, ciò che ne fa un immenso giardino, è appunto il suo paesaggio "disegnato", la natura umanizzata in secoli da una cultura del bello che illumina il volto del nostro paese.
Oggi la cura di una delle città più belle del mondo, Roma, la cui storia è narrata dalla natura incastonata nell'arte, è stata affidata ad una figlia della frentania.
Il premio viene conferito dunque quest'anno ad Alberta Campitelli, consapevoli di quanto sia urgente e determinante per il futuro dell'Italia impedire che sia deturpata l'immagine disegnata da secoli di cultura del paesaggio.
Alberta Campitelli, nata a Fossacesia (CH) il 15/03/1951, laureata in lettere presso la Università di Firenze, ha-conseguito presso la Università "La Sapienza" la specializzazione in Storia dell'Arte, ed il Diploma di Archivista e paleografo.
E' dirigente dei beni culturali e ambientali di Roma Capitale e direttore di Ville e Parchi Storici — Sovrintendenza Capitolina.
Ha curato e diretto numerosi interventi di restauro di arredi, edifici e giardini nelle Ville di Roma, tra i quali il complesso di Villa Torlonia e degli edifici e giardini di Villa Borghese.
Ha ideato e realizzato i seguenti musei, che attualmente dirige:
- Museo della Casina delle Civette in Villa Torlonia (1997) - Museo del Casino dei Principi in Villa Torlonia (2002) - Museo del Casino Nobile in Villa Torlonia (2008) - Museo Carlo Bilotti in Villa Borghese (2006-2013) - Museo della Scuola Romana in Villa Torlonia (2007)
Ha tenuto lezioni e seminari presso numerose Università italiane e straniere (Roma, Napoli, Firenze, Milano, Pisa, Arezzo, Ferrara, Venezia, Parigi, Liegi, Berlino, Varsavia)
Ha presentato l'attività del Comune di Roma negli Istituti Italiani di Cultura di Parigi, Berlino, Washington, Vancouver, San Francisco, Los Angeles, Varsavia, New York. E' consulente del Quirinale per gli interventi di restauro nei giardini del Palazzo.
Fa parte del Comitato Scientifico per il restauro dei giardini di Villa Medici, Palazzo Barberini e Palazzo di Wilanow (Varsavia) ed è membro della giuria del "Parco più bello d'Italia" che assegna ogni anno un riconoscimento al sito di maggior interesse storico e naturalistico.
Ha curato il restauro del Teatro di Villa Torlonia che ha riportato la villa al suo splendore ottocentesco.
Ha realizzato molte pubblicazioni tra le quali l'Atlante Storico delle Ville e Giardini di Roma, tradotto in francese e tedesco ed altre pubblicazioni per le quali ha ottenuto i seguenti riconoscimenti:
- Premio Acquasparta nel 1987 per il volume "Villa Torlonia. L'Ultima impresa del mecenatismo romano", pubblicato con A. Pinelli, B. Steindl e M.F. Apolloni.
- Premio Grinzane Cavour-Giardini Hanbury nel 2004 per il volume Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, edito dal Poligrafico dello Stato.
- Nomina a "Chevalier des arts et lettres" da parte del Ministero della Cultura della Repubblica Francese, 2013
 
 
Link d'interesse: